Ecco tutti i segreti dell’Abito di Diana del Bufalo indossato in prima serata su Rai Uno

Giovedì in prima serata su Rai Uno nella trasmissione “Panariello Sotto l’albero” Diana Del Bufalo conduttrice del programma è scesa da una lunga scalinata intonando una canzone di natale vintage. Scintillante nel suo abito oro e cipria, Diana assomigliava ad una diva anni 40 merito  dello stilista Fermano Emiliano Bengasi che le ha confezionato un abito su misura da mille e una notte.

Ecco tutti i segreti dell’abito che ha fatto sognare le Marche e non solo, una favola moderna che vede protagonista una principessa dei giorni nostri .

Oltre 1.500 cristalli Swarovski cuciti a mano uno ad uno, 78 farfalle in seta realizzate a mano, organza e tulle in seta color oro e pizzo chantilly cipria.

Il tutto arricchito sulle spalle da  piume di marabù ed una vertiginosa scollatura sulla schiena percorsa soltanto da bottoni gioiello color oro.

Emiliano Bengasi racconta il lavoro che c’è dietro a questo piccolo capolavoro di alta sartoria italiana: “ Un mese e mezzo di lavoro in cui si sono svolte le varie fasi dal disegno, alla realizzazione del cartamodello, dal taglio alla cucitura del vestito fino al ricamo, ben 4 sarte hanno lavorato al capo, 172  le ore di lavoro ed un autista personale che ha portato l’abito fino a Livorno. Si perché in realtà l’abito era stato spedito tramite un corriere espresso che per sovraccarico di spedizioni aveva centinaia di migliaia di pacchi fermi al centro di smistamento, così per far arrivare l’abito in tempo per la diretta è stato mandato un autista a recuperare il pacco che lo ha consegnato alla diretta interessata.

Panariello ha Paragonato la Del Bufalo a Rossella O’Hara, tanta soddisfazione ed Emozione per Emiliano che ha vestito anche il Comico fiorentino.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie