EMILIANO BENGASI: lo stilista che piace all’America

Lo scorso 23 maggio si è chiuso il sipario della Settimana della Moda Sposa Milanese ed lo stilista Emiliano Bengasi è stato decretato come la più bella novità del 2016 / 2017.

Le sue collezioni Haute Couture con i suoi abiti di lusso hanno entusiasmato i Buyers provenienti da molti paesi del mondo e dal prossimo hanno la sua collezione sposa sarà distribuita in America, Grecia, Tunisia, Olanda e Corea.

Tra i nomi noti dei Buyers internazionali che hanno acquistato i suoi abiti compare anche lo store di New York “Kleinfeld” noto grazie alla trasmissione televisiva “Abito da sposa cercasi” in onda su Real Time. La titolare di Kleinfeld ha apprezzato molto la collezione ed ha deciso di acquistare i capi firmati Emiliano Bengasi per il suo atelier di New York riconosciuto come il più grande ed importante del mondo.

Grande debutto dunque dell’azienda fermana al settimana della moda sposa a Milano  dove si è svolta la più importante manifestazione italiana dedicata all’abito da sposa . Un grande palcoscenico internazionale in cui sono state presentate duecento collezioni da tutto il mondo ed in cui sono state presenti delegazioni estere arrivate da Usa, Giappone, Sud Africa, UK, Belgio Iran, Turchia, Hong Kong, Cina, Singapore, Dubai, Kuwait, Libano, Arabia Saudita e Qatar.

La kermesse  ha ospitato le ultime collezioni di abiti da sposa dei più grandi marchi italiani e stranieri ed ha visto il trionfo dell’azienda fermana che si è distinta per la qualità del prodotto completamente Made in Italy e fatto a mano, per la ricerca stilistica e la creatività.

Inoltre nell’ultimo numero di “Elle Spose” in edicola dallo scorso 16 maggio Emiliano Bengasi è stato inserito tra la top selection dei migliori atelier d’Italia scelti direttamente dalla nota rivista nazionale.Emiliano Bengasi insieme alle titolari del noto store di new york Kleinfeld

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie